Zelda Sartori – Pittura, disegni, sfumature

“La pittura di Zelda Sartori sta sospesa tra la fiaba e l’incrinarsi di ogni certezza, tra stupori e disinganni. È sorprendente come ai fiori prediletti, ai furtivi animali, alle suppellettili evanescenti, si possano alternare altre più segrete morfologie, oscure forme, calligrammi indecifrabili, aromi cromatici deposti come un polline a dar forma ad immagini che hanno smarrito ogni confronto referenziale. Credo che Zelda Sartori sappia che c’è un orizzonte segreto che la pittura continua a proporre a chi ne fa un uso amoroso, che c’è un altrove inconosciuto la cui attesa alimenta i nostri giorni, che pur nella cieca morsa del quotidiano c’è sempre un ultimo apparire del colore e della luce senza il quale il nostro sguardo non avrebbe dimora.”
– Claudio Olivieri –